Componente React Root
Contattaci
}

Governo d'impresa

}

Dichiarazione dei principi aziendali 

In Pregis, l'etica, l'integrità e una condotta lecita sono responsabilità di tutti.  Aderiamo con rigore alle norme che regolano la nostra attività e le pratiche a essa correlate.  Il nostro obiettivo è quello di infondere alla nostra cultura gli standard etici e professionali più elevati. Sappiamo che l'integrità e l'eccellenza in queste aree sono la chiave del successo.  In Pregis, non esistente esigenza aziendale che possa giustificare un atto illecito, poco etico, immorale o non professionale. Per Pregis l'etica, l'integrità e una condotta lecita sono fra le più importanti priorità. Una condotta etica e lecita è fondamentae per proteggere le atività commerciali e la reputazione dell'azienda in ogni parte del mondo. Ogni dipendente, qualunque sia la posizione che occupa o la sua area di responsabilità, ha il compito di sostenere i Principi aziendali nelle proprie attività quotidiane, cercando aiuto quando la correttezza della linea di azione è poco chiara.

La Dichiarazione dei principi aziendali indica il cammino in quegl'ambiti che richiedono maggiore attenzione. Gli esempi seguenti di politica illustrano gli standard specifici di condotta etica e legale attesa da parte dei nostri dipendenti e dall'azienda nel suo insieme. Con una prospettiva a lungo termine, aderire a queste leggi e standard è fondamentale per il nostro successo, per conservare un'eccellente reputazione come azienda e marchio personale, nonché per il mondo in cui viviamo.

Antitrust

Pregis non adotterà pratiche di limitazione della concorrenza, come la fissazione dei prezzi e la divisione dei mercati. Analogamente, Pregis non sarà coivolta in pratiche che limitino illecitamente le opportunità dei competitor.

La libera concorrenza agevola le imprese ed è vantaggiosa per i consumatori. Le leggi antitrust statunitensi e leggi simili di altri Paesi disciplinano la conduzione quotidiana aziendale per quanto concerne la determinazione dei prezzi e altri aspetti dell'acquisto e commercializzazione di beni e servizi. Queste leggi tutelano i consumatori da azioni illegali della concorrenza, come la fissazione dei prezzi e la divisione dei mercati. Ottemperare alle leggi degli Stati Uniti e di altri Paesi, che vietano pratiche lesive della concorrenza è essenziale.

Pregis competirà meramente sulla base della qualità dei suoi prodotti e servizi. Il successo di Pregis si baserà sul soddisfacimento delle esigenze dei propri clienti e non sulla limitazione illecita delle opportunità della concorrenza.

Pregis, agendo in modo indipendente, è libera di stabilire il prezzo dei suoi prodotti e servizi come meglio ritiene. Pregis vieta il mantenimento o l'espansione della sua quota di mercato sulla base di pratiche illecite o restrittive. 

 

Foreign Corrupt Practices Act

Pregis, tutti i suoi dipendenti in ogni parte del mondo, agenti, distributori e altri rappresentanti sono tenuti a rispettare il Foreign Corrupt Practices Act.

Tale legge vieta pagamenti od offerte di pagamento di qualsiasi bene di valore a favore di funzionari stranieri, partiti politici stranieri o candidati a cariche politiche estere al fine di ottenere, mantenere o condurre attività commerciali. Anche i pagamenti indiretti della suddetta natura, effettuati tramite un intermediario, come un distributore o un rappresentante di vendita, sono da ritenersi illeciti.

La legge summenzionata obbliga Pregis anche a mantenere un sistema di controllo contabile interno e a preservare l'accuratezza dei registri di beni e transazioni.

Le seguenti attività sono vietate:

•     mantenere fondi o beni segreti o non registrati;

•     dichiarare il falso;

•     fornire informazioni finanziarie fuorvianti o incomplete a un revisore contabile.

 

Boicottaggi economici esteri

Le leggi statunitensi vietano la partecipazione o la cooperazione in boicottaggi economici illegali supportati da nazioni straniere, come il boicottaggio arabo di Israele. Pregis, tutti i suoi dipendenti in ogni parte del mondo e i suoi partner di joint-venture, agenti, distributori e altri rappresentanti adempieranno con rigore alle leggi e alle politiche statunitensi antiboicottaggio. Il boicottaggio di Israele da parte della Lega araba è il principale boicottaggio economico estero da cui le aziende statunitensi devono ben guardarsi oggigiorno. Tuttavia, le leggi antiboicottaggio valgono per tutti i boicottaggi imposti da Paesi esteri non autorizzati dagli Stati Uniti.

Esistono inoltre molte altre attività vietate. I dipendenti devono prestare attenzione all'evenienza che disposizioni correlate al boicottaggio compaiano, nel linguaggio "standard", in documenti quali contratti, lettere di credito e documenti di spedizione. Trattandosi di un ambito legale complesso, qualora i dipendenti ricevano comunicazioni o richieste relative al boicottaggio, sono tenuti a riferirlo alla direzione o all'ufficio Corporate Controller. La legge prevede inoltre che le richieste di intraprendere azioni di boicottaggio (comprese le richieste di fornire informazioni o di accettare termini che implichino il boicottaggio) vengano segnalate anche al governo degli Stati Uniti.

Per ora i Paesi sanzionati dagli Stati Uniti sono: la Crimea, regione dell'Ucraina, Cuba, Iran, Corea del Nord e Siria.  

Il Dipartimento delle Imposte (Internal Revenue Service, IRS) statunitense ha individuato i Paesi che cooperano in un boicottaggio internazionale che implica problemi di riscossione dei tributi esteri. Tali Paesi sono: Iraq, Kuwait, Libano, Libia, Qatar, Arabia Saudita, Siria, Emirati Arabi Uniti e Yemen. L'elenco è soggetto a variazioni.

Esportazioni e limitazone del commercio internazionale

Le operazioni a livello mondiale di Pregis richiedono la conoscenza delle leggi commerciali internazionale. Pregis, tutti i suoi dipendenti in ogni parte del mondo, i suoi agenti, distributori e altri rappresentanti adempieranno a tali leggi, tra cui le sanzioni commerciali, gli embarghi economici e i controlli sulle esportazioni e le riesportazioni degli Stati Uniti.

L'esportazione di beni e tecnologie (tra cui i trasferimenti senza vendita) dagli Stati Uniti è regolata da una serie di leggi e regolamenti di grande complessità. Sono molti i fattori che determinano se un prodotto o una tecnologia è esportabile, tra cui la natura dell'articolo, il Paese di destinazione e l'utente o uso finale. Le restrizioni sull'esportazione non solo sono applicabili all'esportazione di beni e servizi, ma anche alla concessione di licenze di software e al trasferimento di tecnologia in svariate forme, come, ad esempio, piani, progetti, training, consulenza e assistenza tecnica. Tali restrizioni sono applicabili anche a prodotti realizzati all'estero, basati su tecnologia statunitense o che contengono parti o componenti statunitensi. Esportare beni o tecnologie senza le appropriate approvazioni governative può comportare la perdita dei privilegi di esportazione ed esporre l'azienda a sanzioni di carattere civie e penale.

Controlli e registri finanziari

Una serie di leggi richiede che Pregis registri, conservi e dichiari informazioni finanziarie a investitori e agenzie governative. Tali informazioni devono presentare in modo corretto la situazione finanziaria di Pregis e i risultati delle sue operazioni. I dipendenti Pregis coinvolti nella preparazione, elaborazione e registrazione di tali informazioni verranno ritenuti responsabili per la tempestività, completezza e accuratezza delle medesime.

I dipendenti devono registrare le informazioni finanziarie in modo accurato, completo e tempestivo, conformemente ai principi contabili generalmente accettati negli Stati Uniti. Le informazioni finanziarie devono essere mantenute riservate e rese note solo previa autorizzazione.

Risorse per i dipendenti

Le attività di Pregis in tutto il mondo devono essere conformi a tutte le leggi e regolamenti applicabili, nonché alla Dichiarazione dei principi aziendali e alle politiche e procedure alla loro base. Per assisterti con quanto sopra, Pregis ha creato un numero gratuito: puoi comunicare, in via confidenziale, domande o dubbi relativi alla presente Dichiarazione dei principi aziendali, o sospette violazioni della stessa, chiamando il numero verde attivo h24. 

All'interno degli Stati Uniti:
1-844-972-0583

Fuori dagli Stati Uniti (sono disponibili servizi di traduzione)

1. Dalla linea esterna, componi il numero di accesso diretto del luogo in cui ti trovi.

2. Al messaggio in inglese, componi il numero 844-972-0583.

3. Utilizza il codice di accesso del Paese appropriato.

Francia

0-800-99-0011

Germania

0-800-225-5288

Paesi Bassi

0-800-022-9111

Regno Unito e Irlanda del Nord

0-800-89-0011